Pilates in gravidanza

Durante la gravidanza il corpo della donna va incontro a molti cambiamenti sia a livello strutturale che fisiologico. Il corpo si trasforma per ospitare una nuova vita al suo interno ed è di fondamentale importanza prendersi cura di se stesse in questo periodo della vita, per garantire il benessere fisico e psichico.

Tra i più importanti:

  • Il volume e la composizione del sangue
  • Il peso corporeo
  • Spostamento del baricentro
  • Modificazione della posizione e della dimensione di alcuni organi e muscoli di apparato digerente, respespiratorio e cardiocircolatorio
  • Cambiamento della percezione, il corpo si trasforma e diventa più elastico a causa degli ormoni (relaxina, estrogeni e progesterone)
  • Un’attività fisica mirata è il modo migliore per controllare i cambiamenti del corpo, prevenire i dolori articolari e muscolari ad essi dovuti e non ultimo tenere sotto controllo l’aumento di peso.

Con i suoi movimenti controllati e la particolare attenzione a respirazione e postura, il pilates garantisce un perfetto allenamento per il corpo delle donne in gravidanza, in grado di migliorare  la postura e preparare il corpo delle future mamme al parto.

Gli obbiettivi del pilates in gravidanza presso ica-do a Rozzano sono:

– sciogliere e rinforzare i muscoli della schiena, sottoposti a particolari tensioni dovute allo spostamento del baricentro e all’aumento di peso.

– imparare a controllare tensione e rilassamento del perineo con la respirazione

– riattivare la circolazione reflua (venosa e linfatica), in modo da prevenire i tipici gonfiori agli arti

– rinforzare la muscolatura addominale

– riallineare la postura

– imparare tecniche di rilassamento che contribuiranno al benessere fisico e psichico della mamma durante e dopo il parto

– mantenere il contatto con il proprio corpo e allenare la percezione, grazie alle tecniche di meditazione e danzaterapia.

Le future mamme avranno la possibilità di frequentare sessioni individuali. La cadenza e l’intensità di allenamento sono da valutarsi singolarmente e in accordo con il ginecologo di riferimento.